News

#NarinOff

#NarinOff

Sabato 7 luglio 2018 incontreremo il Direttore deL’Espresso Marco Damilano, per la presentazione del suo nuovo libro “Un atomo di verità. Il caso Moro e la fine della politica in Italia”.

Ci confronteremo, con il protagonista dello “spiegone” di Propaganda Live, sull’attuale situazione politica italiana, sulla strategia adottata governo in tema di immigrazione e sul ruolo della stampa, anche in un periodo storico in cui parte della politica e della società civile arrivano a mettere in discussione l’opportunità della scorta ad uno dei più simboli più rappresentativi dell’antimafia in Italia: Roberto Saviano.

Vi aspettiamo sabato 7 luglio alle ore 19.00 a Castrignano De’ Greci!

#WeAreNarin

Comunicato Stampa – “Il Treno è ai blocchi di partenza”

Parte, giovedì 19 gennaio 2017 il primo “Treno della Memoria” pugliese

 

Giovedì, 19 febbraio 2017, alle ore 11.00 presso l’istituto “Lenoci” di Bari si terrà l’assemblea di partenza del progetto “Treno della memoria”, organizzato dalle associazioni “TdF-Mediterranea” e “Treno della Memoria”.

Un appuntamento giunto ormai alla sua dodicesima edizione che, quest’anno, vedrà la partecipazione di mille giovani pugliesi di età compresa tra i diciotto e i trent’anni.

Il grande successo dell’edizione 2017 è stato reso possibile dalla collaborazione di circa sessanta istituti scolastici pugliesi e da tante amministrazioni comunali e associazioni che hanno deciso di scommettere sul progetto e finanziarne la realizzazione.

Tutti consapevoli che solo una reale comprensione dei fenomeni storici del passato possa permettere la costruzione di un futuro orientato al rispetto e alla tutela di qualsiasi diritto umano.

I mille partecipanti saranno suddivisi in tre partenze (rispettivamente previste per le date del 19, del 23 e del 27 gennaio 2017), da circa trecentocinquanta ciascuna, e attraverseranno l’Europa facendo tappa, prima di arrivare a Cracovia, a Praga e Budapest.

Nell’assemblea del 27 Gennaio parteciperanno alcuni esponenti amministrativi, associazioni territoriali e rappresentati dell’Università del Salento.

Un tentativo, quello proposto dalle associazioni organizzatrici, di ampliare il raggio di analisi dimostrando quanto complesso e variegato sia stato il panorama europeo che ha permesso di scrivere quella che è dai più definita come la pagina più triste del novecento europeo.

Ma le novità introdotte nella presente edizione del treno della memoria non si fermano all’aggiunta delle due tappe intermedie, già sperimentata nel febbraio 2016.

Quest’anno, infatti, i ragazzi saranno chiamati ad approfondire tre macro-temi di attualità, tutti involgenti il tema della tutela dei diritti civili e dell’educazione alla cittadinanza attiva che da sempre rappresentano il principale terreno di azione delle predette associazioni.

Sul treno della memoria 2017 si parlerà, quindi, di ”disabilità”, di “omofobia” e di “immigrazione”.

Tre tematiche che coinvolgono la quotidianità di ogni ragazzo e che permettono di evidenziare quanto i fenomeni discriminatori siano, purtroppo, ancora oggi di stretta attualità.

Un passo in avanti, nella definizione dell’idea progettuale, reso possibile dalla collaborazione con associazioni e attivisti locali e nazionali che hanno deciso di contribuire alla definizione del percorso formativo proposto ai partecipanti.

Un’edizione, quindi, rivista e aggiornata che intende presentare il progetto quale un valido momento di formazione che possa integrare l’offerta formativa proposta dagli istituti scolastici.

Il “Treno della Memoria” è, dunque, ai blocchi di partenza, pronto ad accompagnare mille giovani pugliesi in un viaggio nel tempo e nello spazio che ambisce a diventare un percorso di crescita personale nel corso del quale i ragazzi arrivino a comprendere quanto importante sia il peso di ogni singola scelta quotidiana e quanto importante sia vivere la propria condizione di cittadino con consapevolezza e attenzione.

 

Il #trenodellamemoria è pronto a partire

Una galleria fotografica contenente gli ultimi tre mesi di incontri e formazione del progetto #trenodellamemoria.

 

Manca davvero poco, al via i countdowns !

 

Prima partenza:

partito !


Seconda partenza:
-1574Giorni -22Ore -8Minuti -4Secondi

Terza partenza:
-1570Giorni -22Ore -8Minuti -4Secondi

#afuturamemoria

Al via il percorso di formazione degli educatori del “Treno della Memoria”

Inizia venerdì 16 dicembre alle ore 16.00 il week end di formazione dedicato ai futuri educatori del progetto “Treno della Memoria”.

Un appuntamento annuale all’interno del quale i volontari dell’associazione “Tdf-Mediterranea” potranno confrontarsi con docenti universitari ed esponenti del mondo dell’associazionismo al fine di provare a costruire, con l’entusiasmo tipico delle giovani generazioni, un percorso condiviso che permetta all’iniziativa, promossa dalle associazioni “Treno della Memoria” e “Tdf-Mediterranea”, di assumere, ogni anno, connotati differenti e sempre maggiormente aderenti agli sviluppi del contesto sociale in cui i giovani sono chiamate ad operare.

Il percorso prenderà avvio venerdì alle ore 16.00 con una lezione sui “Totalitarismi in Europa” tenuta dal Dott. Antonio Bonatesta, ricercatore di “Storia Contemporanea” presso l’Università del Salento, e proseguirà nel tardo pomeriggio con un laboratorio tenuto dall’associazione “LeA-Liberamente e Apertamente”.

Nella mattinata successiva, invece, i giovani volontari dell’associazione pugliese saranno impegnati in una serie di attività laboratoriali tese a co-progettare alcune delle attività che impegneranno gli oltre 950 partecipanti aderenti all’undicesima edizione pugliese dell’iniziativa.

Il week-end di formazione si concluderà, infine, con una lezione tenuta dal prof. Attilio Pisanò, docente di “Filosofia del Diritto” presso la facoltà di Scienze politiche dell’Università del Salento, su “Le conseguenze della Shoah nel mondo del diritto. Analisi del processo di Norimberga”

Le attività, che si terranno presso le Officine Culturali Ergot a Lecce, mirano a costruire un squadra di volontari che sappia contribuire ad un progetto che, ormai da undici anni, si presenta come uno degli appuntamenti maggiormente attesi dagli istituti scolastici della regione Puglia.

Seguici su Telegram

telegram

 

È attivo il nostro canale Telegram per rimanere aggiornato su tutte le nostre iniziative e i nostri progetti futuri.

Cerca su Telegram “Terra del Fuoco Mediterranea” o clicca direttamente sul link:
https://telegram.me/tdfmediterranea

 

Telegram è un’applicazione gratuita di messaggistica basata sul cloud ed è utilizzabile su dispositivi come smatphone e tablet, può essere pertanto utilizzata da tutti i sistemi operativi più diffusi come IOS, Android, Windows, Apple, Linux.

Seminari di Formazione – TdM 2017

L’Università del Salento con Terra Del Fuoco Mediterranea e Associazione Treno della Memoria organizza un ciclo di seminari formazione per le studentesse e gli studenti che vogliono prendere parte al viaggio!

seminari-di-formazione-treno-della-memoria-universita-del-salento

Piero Terracina (ex deportato) a Ugento

Il suo racconto è stato un viaggio, le sue parole il senso del nostro agire.
Alla fine dell’incontro lo abbiamo abbracciato per tutte le ragazze e per tutti i ragazzi che in questi anni sono partiti con il Treno della Memoria.
Grazie agli amici dell’associazione AttivaMente.
E grazie a Piero Terracina, sopravvissuto a Birkenau, da oggi socio onorario della nostra associazione.
Abbiamo ancora la pelle d’oca.

piero-terracina