News

UnoMaggio 2016 Taranto

primomaggio2016

Anche quest’anno TDF – MEDITERRANEA ha deciso di manifestare, a Taranto, accanto a tutti coloro che sognano un un mondo del lavoro con più diritti e più giustizia sociale.

Per l’occasione, abbiamo è stato organizzato il servizio navetta con partenze da:

– Tricase (13€ a/r) ;
– Maglie (13€ a/r) ;
– Lecce (10€ a/r) ;
– Brindisi (o 10€ a/r) ;

Gli artisti che quest’anno si esibiranno sul palco di Taranto saranno:
Afterhours, Ghemon, Levante, Litfiba, LNRipley, Beatrice Antolini, Ministri, Luminal, Teatro degli Orrori, Niccolò Fabi, Andrea Rivera, Renzo Rubino, Daniele Silvestri, Subsonica, Selton e Giovanni Truppi, Mama Marjas, Orchestra mancina, Terraross, SFK, Fidoguido, Frank Buffoluto.

Per Info & Prenotazioni
Maria – cell. 329 1795874;
e-mail: mariadf@hotmail.it

Evento facebook

Parte il Treno della Memoria 2016

logo treno 550x300

Anche quest’anno l’associazione pugliese TdF- Mediterranea accompagna gli studenti a visitare i campi di Aushwitz e Birkenau.

Sono ben due, quest’anno, i Treni della Memoria che partiranno da Bari per continuare a riflettere e a pensare all’orrore provocato dal nazifascismo in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. Le partenze saranno due, l’8 di febbraio la prima e il 12 di febbraio la seconda, con ben 700 ragazzi.

Parteciperanno al progetto 62 Istituti Scolastici Superiori, l’Università del Salento e delegazioni di ragazzi provenienti da alcuni Comuni di tutta la Puglia.

Quest’anno c’è stata un’evoluzione e una maturazione del percorso Treno della Memoria che permetterà ai partecipanti di visitare, non soltanto Auschwitz e Birkenau, ma delle tappe intermedie di grande rilevanza storica. Infatti, ogni partenza prevede una divisione del gruppo: metà dei ragazzi visiteranno Fossoli e Praga e l’altra metà la risiera di San Sabba e Budapest, prima di ricongiungersi nella città di Cracovia.

Questo importante cambiamento farà in modo che avvenga un ulteriore confronto tra gli studenti, gli educatori e i professori accompagnatori, e che non rimangano nell’ombra altre zone d’Europa colpite dalla crudeltà del nazifascismo.

Come ogni anno, Terra del Fuoco-Mediterranea ha elaborato un intenso e affascinante percorso di formazione prima della partenza – grazie soprattutto a un gruppo coeso e preparato di educatori – per approfondire tematiche storiche e per riuscire da subito a far comprendere quanto sia importante non dimenticare e continuare a percepire la vertigine di quello che ha attraversato il nostro continente poche decine di anni fa.

Purtroppo, viviamo ancora un periodo storico incerto, fatto di migrazioni forzate, conflitti tra culture e soprusi, a noi il compito di continuare a sorvegliare il mondo, monitorare ciò che accade e fare quotidianamente dei tentativi per accrescere il grado di consapevolezza e responsabilità personale e di gruppo.

 

Giornata della memoria 2016

“L’Olocausto è una pagina del libro dell’Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria” (P. Levi)

Ricordare è il primo tassello per costruire un futuro centrato sul valore e sul rispetto dei diritti umani.

Con questa consapevolezza, l’associazione “TdF-Mediterranea”, in collaborazione con l’associazione “Treno della Memoria”, organizza mercoledì 27 gennaio, alle ore 16.30, presso i Cantieri Teatrali Koreja di Lecce, un incontro di approfondimento storico sul tema.

Un momento pubblico di ricordo e commemorazione ma anche un’occasione di formazione destinata ai partecipanti del progetto “Treno della Memoria”, iniziativa giunta, ormai, alla sua undicesima edizione e che, in passato, ha registrato la partecipazione di 30000 giovani pugliesi.

Quest’anno l’appuntamento, tanto atteso dagli istituti scolastici, si presenta in una veste più ricca e aggiornata, al fine di  offrire un percorso formativo sempre più attento agli stimoli del presente.

Oltre alla visita ai Campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau, al ghetto di Cracovia e alla Fabbrica di Schindler, infatti, sarà possibile visitare i luoghi che hanno visto il nostro Paese parte attiva del meccanismo della deportazione (Risiera di San Sabba e il campo di Fossoli) e fare, altresì, tappa nelle città di Budapest e Praga.

Si ritiene che tali integrazioni siano importanti per provare ad accompagnare i partecipanti in un percorso che dalla Memoria punta ad arrivare dritto allo sguardo critico e attento all’oggi, innescando la consapevolezza della centralità dell’essere cittadini attivi.

Ad oggi oltre 60 scuole, 5 corsi di laurea, decine di comuni e più di 250 singoli partecipanti hanno già dato la disponibilità a partecipare al percorso educativo del Treno della Memoria, per un totale di 650 persone.

All’incontro del 27 pomeriggio hanno già dato adesione oltre 250 ragazze e ragazzi provenienti dalle province di Lecce, Brindisi e Taranto.

All’iniziativa di mercoledì parteciperanno: LOREDANA CAPONE, assessore all’Industria Turstica e Culturale della Regione Puglia, DANIELE DE LUCA, docente di “storia delle relazioni internazionali” presso l’Università del Salento, PAOLO PATICCHIO presidente dell’Associazione TRENO DELLA MEMORIA, ANTONIO GIANNUZZI – Cantieri teatrali Koreja.

L’Appuntamento, per i partecipanti al progetto “Treno della Memoria”, sarà alle 14.30 per la realizzazione di alcuni laboratori organizzati dai volontari di TdF-Mediterranea.

Al termine dell’incontro pubblico è prevista l’inaugurazione della mostra “Treno della Memoria. Anno 2015” curata dal collettivo di fotografi “ShotAlive”.

 

Un caffè con Pino Maniaci – 28 Novembre 2015

 “Bisogna concedere ai barbari la chance di essere un animale, con una sua compiutezza e un suo senso, e non pezzi del nostro corpo colpiti da una malattia. Bisogna fare lo sforzo di supporre, alle loro spalle, una logica non suicida, un movimento lucido, e un sogno vero…

…Quello che avviene è che una certa massa di persone invada un territorio a cui, fino ad allora, non aveva accesso: e quando prendono posto non si accontentano delle ultime file: spesso, anzi, cambiano il film, e mettono su quello che piace a loro” (A. Baricco – I Barbari)

INAUGURAZIONEtdf-01

Parte sabato 28 novembre, alle ore 16.00, in occasione dell’inaugurazione del nuovo anno sociale, la “Scuola dei Barbari”, organizzata dall’associazione TdF-Mediterranea, per dare il giusto spazio ai tanti “barbari” che han deciso di “cambiare musica”.

Un ciclo di incontri sul tema del cambiamento che avrà come primo ospite Pino Maniaci, direttore della tv siciliana Telejato.

Telejato è una denuncia, è una lotta, è il simbolo di chi resiste e si batte in una terra, la Sicilia, caratterizzata storicamente dalla forte presenza mafiosa.

Oggi Telejato rischia di chiudere, perché è scomoda, perché disturba, perché fa nascere incertezze. Pino Maniaci, protagonista indiscusso della resistenza, si batte affinché questo non avvenga, in lotta perché la libertà di stampa e di espressione non restino, in Italia, solamente un’utopia.

Con lui e con gli ospiti dei prossimi appuntamenti vogliamo provare a parlare di innovazione e rivoluzione.

Al termine dell’incontro, moderato da Paolo Paticchio, l’associazione Tdf – Mediterranea presenterà le varie iniziative che la vedranno impegnata nel corso di questo nuovo anno sociale.

Il pomeriggio si concluderà con un aperitivo di autofinanziamento e l’apertura del tesseramento.

L’appuntamento è quindi per sabato 28 novembre presso le manifatture Knos.

Che il cambiamento abbia inizio!

Evento facebook

TuBe Fest – Apertura con “Welcome to Italy” – 29 Luglio

Il festival delle web serie organizzato da TDF – Mediterranea, prende il via mercoledì 29 luglio alle 19 con un’anteprima del suo programma ai Cineporti di Puglia/Lecce.

tube fest welcome to italy

Il festival delle web serie organizzato da TDF – Mediterranea, apre con la proiezione di “Welcome to Italy”, la serie sui nuovi italiani e sull’interculturalità.

La storia è ambientata a Roma e ruota attorno alle vicissitudini dello speaker palestinese Assad, mente di Radio Baobab, e dei suoi amici provenienti da tutto il mondo. Con ironia e leggerezza, Welcome to Italy indaga le vite di un gruppo di ragazzi che quotidianamente si rapportano con le battaglie per i diritti, l’identità, la libertà, in un paese che è ancora lontano dall’integrazione reale.

A raccontare l’ideazione e la realizzazione della serie, tutta pugliese ma girata nella capitale, ci sarà a Lecce la regista Terry Paternoster.

Con lei discuterà di linguaggi e prospettive, ma anche di utilità del fenomeno delle web serie, Paolo Paticchio, presidente dell’associazione organizzatrice del Fest. TDF Mediterranea da sempre è impegnata sui temi della libertà, della memoria e dei diritti con le attività del Treno della Memoria, e i campi estivi sull’antimafia e la lotta al caporalato.

Dopo questa anteprima, il TuBe Fest, finanziato a valere su risorse FSC “Cineporti di Puglia”, si svolgerà a settembre. Due giornate di workshop formativi sulla realizzazione delle web serie, sui temi tecnici e artistici, con un focus dedicato al finanziamento, al crowdfunding e alla sostenibilità di questi prodotti audiovisivi. Le serate saranno ricche di proiezioni, ospiti, eventi.

Ingresso gratuito.

INFO

www.tubefest.it

facebook: TuBe Fest

mail: info@tubefest.it

tel: 3474768931

#ilsilenzioèdolo – 4 Maggio

ilsilenzioedolo

Tdf-Mediterranea, in collaborazione con Associazione antimafia-Antiracket, Improvvisart e Officine Culturali Ergot, organizza un incontro con i protagonisti de ‪#‎ilsilenzioèdolo‬.
‪#‎il‬ silenzioèdolo non è solo una canzone,ma un vero e proprio progetto socio culturale.
Saranno con noi i coraggiosi protagonisti di questo progetto, per raccontare di antimafia e antiraket e per raccontarsi attraverso le proprie esperienze e il proprio lavoro. E’ questo il terreno fertile dove cresce la mafia e si riproduce: il silenzio delle persone e del territorio. A sostenerlo l’autore del brano, Marco Ligabue, che ha coinvolto anche il cantautore agrigentino Lello Analfino dei Tinturia e il rapper di Palerno Othelloman.
“Se c’è una cosa che non concepisco è il sogno negato a un ragazzo a ragazza di 20 anni. Questa canzone magari non cambierà il mondo, ma potrà essere parte di quelle piccole cose che fanno la differenza”.
Il brano è ispirato alla storia del contestato sorteggio con cui sono stati “selezionati” gli scrutatori per le recenti elezioni europee nei seggi di Villabate, in Sicilia. L’iniziativa ha il pieno appoggio del Presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati Di Matteo, convinto che la mafia abbia sempre prosperato nel silenzio, perché i mafiosi vogliono che di mafia non si parli.
Durante l’incontro, interverranno:

  • Paolo Paticchio (Presidente Ass. Tdf Mediterranea)
  • Paride Margheriti ( Coordinatore prov. Ass. Antiracket e testimone
    di giustizia)
  • Valeria Grasso (imprenditrice palermitana – Testimone di Giustizia)
  • Marco Ligabue ( cantautore)
  • Ismaele LA Verdera (Autore del libro “Le piccole cose fanno la differenza”)
  • Othelloman (cantautore)

Evento facebook

Concerto primo Maggio

“La vera libertà individuale non può esistere senza sicurezza economica ed indipendenza. La gente affamata e senza lavoro è la pasta di cui sono fatte le dittature”.

– (F. D. Roosevelt)

Noi La Festa dei Lavoratori la passeremo in piazza a Taranto. Se vuoi essere dei nostri, contattaci!

locandina-primomaggio

Giovani opportunità – 24 Aprile

locandina-giovani-opportunita

L’incontro Giovani Opportunità intende presentare una panoramica sulle opportunità formative, imprenditoriali e occupazionali riservate ai giovani con approfondimenti su tre importanti strumenti promossi rispettivamente dall’Unione Europea, dall’Italia e dalla Regione Puglia:

  • Erasmus+
  • Garanzia Giovani
  • Nidi

E’ un evento interessante, intenso, con presentazioni, discussioni e interazione tra i partecipanti. Rappresenta un’azione di divulgazione, stimolo e promozione destinato ai giovani ma anche agli operatori del settore.

Giovani Opportunità è costituto da una fase plenaria (ore 09:30-11:30) e da tre tavoli di lavoro paralleli (ore 12:00).
L’evento gode della presenza di ospiti d’eccellenza, di esperti e degli enti attuatori dei rispettivi strumenti.

In particolare nella FASE PLENARIA intervengono:

Teresa Bellanova – Sottosegretario di Stato al Lavoro e alle Politiche Sociali

Loredana Capone – Vicepresidente e Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia

Paolo Perrone – Sindaco di Lecce

Giacomo D’Arrigo – Direttore Generale di Agenzia Nazionale Giovani

Paolo Paticchio – Fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale Terra del Fuoco Mediterranea

Luigi Spedicato – Università del Salento

Il coordinamento è affidato ad Andrea Salvati–Aforisma Business School.

Per partecipare è necessario prenotarsi attraverso questo link:
https://it.surveymonkey.com/r/misuregiovani

 

 

 

 

10 anni di TdF Mediterranea – 23 Aprile

Giovedì 23 aprile, alle ore 22.00, TDF Mediterranea e LINK Lecce – Coordinamento Universitario, per il 70° della Liberazione e in occasione dei primi 10 anni di Terra del Fuoco. Per l’evento saranno con noi gli amici e compagni di viaggio di sempre, Moods e Baronetto Franco.

locandina_festa_inateneo